Il Muro del Fanta Pianto – Il Ronaldo furioso e le ultime lettere di Jacopo Mertens

Il Muro del Fanta Pianto – Il Ronaldo furioso e le ultime lettere di Jacopo Mertens

Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori, le cortesie, l’audaci imprese io canto” recitava Ludovico Ariosto nel suo Orlando Furioso, che con un semplice anagramma può diventare il Ronaldo Furioso. Il campione portoghese ha perso il suo tradizionale aplomb alla seconda sostituzione consecutiva mentre la sua Juve arrancava contro un Milan che chiudeva tutti gli spazi e con l’attaccante di Funchal che, anche a seguito di un infortunio, ha decisamente abbassato i suoi standard e in campionato segna ormai con il contagocce. Solo 5 gol dopo 12 partite per uno abituato a non scendere quasi mai sotto i 30 gol stagionali sono un risultato abbastanza deprimente visto l’ingente esborso economico dei fantacalcisti di tutta Italia per ingaggiarlo.

Oltre all’uscita polemica bisogna anche mettere in contro che il suo allenatore Maurizio Sarri, un po’ come Angelica nei confronti di Orlando, gli preferisce un altro uomo e sposa Medoro, in questo caso impersonato da Paulo Dybala che subentra e decide la sfida contro i rossoneri. La Joya insacca la terza rete del suo campionato, dimostrando di essere decisivo anche a partita in corso, fantacalcisticamente è sempre consigliabile inserirlo titolare con una riserva sicura per non rischiare di finire in inferiorità numerica, ma il minutaggio dell’argentino resta comunque importante e da sfruttare.

Gli altri “furiosi” della settimana sono sicuramente i giocatori della Roma che dopo un mese di buone prestazioni, nonostante l’emergenza infortuni, subiscono due reti dalle riserve del Parma (Sprocati e Cornelius).

Cagliari’s JRadja Nainggolan (C)jubilates with his teammates after scoring the goal 5-0 during the Italian Serie A soccer match Cagliari Calcio vs ACF Fiorentina at Sardegna Arena stadium in Cagliari, Sardinia island, Italy, 10 November 2019 ANSA/FABIO MURRU

Oppure quelli della Fiorentina che vengono travolti dal Cagliari e da un Nainggolan che con 3 assist e un gol da casa sua sembra un novello Achille, che da solo annichilisce le difese nemiche e decreta lo 0 per l’incolpevole Dragowski. Infine saranno sicuramente molto irascibili i tifosi della Spal e i fantallenatori di Petagna per il rigore decisivo sbagliato al minuto 98 contro l’Udinese.

Insistendo sulla metafora letteraria, queste potrebbero essere anche le “Ultime lettere di Jacopo Mertens” ai tifosi del Napoli, il belga non segna da fine settembre in Serie A e dopo l’ammutinamento dei giocatori azzurri che hanno rifiutato il ritiro imposto dalla società, “Ciro” potrebbe lasciare Napoli per aggiungere il nero alla sua casacca ed entrare a far parte del gruppo di Antonio Conte.

Pentimenti sul passato, noja del presente, e timor del futuro; ecco la vita” diceva Foscolo, cosa deciderà di fare Dries?

Fabrizio Muscio

Appassionato di serie tv, hi-tech e sport. Ho avuto esperienze lavorative in grandi aziende come Sky Italia e Warner Bros a Roma. Pochi anni per essere definito vecchio, troppi anni per essere definito "Millenial"!